Quattro consigli per gestire la pagina Facebook di un evento o manifestazione

  1. “E oggi cosa pubblico?”

Se devi gestire la pagina Facebook di un evento che si tiene periodicamente, magari una volta all’anno, diventa difficile pensare di tenere aggiornata la pagina costantemente, giorno per giorno, quando l’evento è ancora lontano dalla sua realizzazione. Per questo diventa importantissimo concentrarsi sul “rianimare” la pagina in tempo, con un piano editoriale che sia finalizzato a rispolverare l’interesse per la tua pagina tra i followers.

Per evitare di cadere nell’eterno dilemma del “cosa pubblico oggi?”, devi impostare un piano editoriale, darti delle scadenze, decidere preventivamente su quali contenuti puntare e programmare i post giornalmente, avendo cura di diversificare il più possibile il loro contenuto. Questo ti consentirà di non lasciare la comunicazione all’improvvisazione e di ottimizzare la sua efficacia in vista dell’evento.

 

  1. Organizzazione vs flessibilità

Avere un piano editoriale ti salva dal non sapere cosa pubblicare, ma devi anche saper mettere in programma alcuni imprevisti. Durante l’organizzazione di un evento può diventare necessario puntare l’attenzione su novità o su aspetti particolari. Questo non vuol dire che tu debba mettere in discussione il piano editoriale: sii flessibile, per un giorno avrai due post da pubblicare! Tieni d’occhio le insights di Facebook per sapere quali sono le ore del giorno migliori per pubblicare e organizzati di conseguenza!

 

  1. Arrivare al giorno dell’evento preparati.

Prevedere la presenza in loco di addetti alla comunicazione durante l’evento, ti consentirà di tenere sempre aggiornati i profili social, convertendo i followers in potenziali partecipanti. Ma non solo… documentare l’evento ti consentirà di creare tanto materiale – foto e video, ad esempio – che sarà un ottimo punto di partenza per pianificare la comunicazione della nuova edizione dell’evento.

 

  1. Imparare dagli errori.

Da un’edizione all’altra avrai tempo per analizzare gli effetti concreti che la comunicazione ha giocato sulla riuscita dell’evento. Può essere utile buttare giù una lista delle cose che hanno funzionato bene e di quelle che, invece, avrebbero bisogno di essere riviste e migliorate, in modo da ripartire l’anno successivo con nuove idee, nuovi contenuti e più organizzazione!

Valentina Cerofolini Autore

Giornalista e Copywriter



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi